Se non siete degli utenti esperti in fatto di lavori con la saldatrice e cercate un utensile che vi aiuti in riparazioni poco impegnative, la saldatrice MMA fa davvero al caso vostro. Scopriamo insieme in questo articolo quello che c’è da sapere su questo prodotto e quali sono i vantaggi che apporterà al vostro lavoro. Iniziamo il nostro discorso spiegando prima di tutto cos’è la saldatura ad elettrodo: questo procedimento fa si che il calore fonda sia il pezzo che dovete riparare e il materiale d’apporto, in questo caso l’elettrodo. Quest’ultimo non è altro che il conduttore che viene impiegato per stabilire il contatto elettrico con la saldatrice. Questo tipo di saldatura è estremamente facile da eseguire, ecco perché la consigliamo a tutti i nostri lettori che non sono molto pratici in questo campo.   La saldatrice MMA ha una… Leggi Tutto

In cucina è molto importante saper utilizzare alcuni elettrodomestici che ci aiutano nella preparazione di ricette e pietanze particolarmente complesse. Lo sbattitore elettrico e l’impastatrice sono due esempi lampanti. Molto utilizzati negli ultimi anni, questi elettrodomestici vengono purtroppo spesso equiparati e confusi. Molti pensano che l’uno vale l’altro in termini di funzionalità, ma non è proprio così.  Ci sono delle differenze sostanziali a partire dai costi, arrivando ai risultati ottenibili con l’uno e con l’altro passando per la potenza stessa degli strumenti. cerchiamo dunque di capire meglio di cosa stiamo parlando. L’impastatrice è un elettrodomestico che sfrutta una tecnologia più complessa e che quindi costa molto di più dello sbattitore elettrico. Questo non vuol dire che l’impastatrice può fare il lavoro dello sbattitore tanto meno la situazione opposta. Con l’impastatrice lavoriamo miscele più dure, che richiedono tempi di lavorazione lunghi… Leggi Tutto

Possono sembrare tutti simili, ma controllando le caratteristiche e andando a leggere tutte le recensioni di chi li ha già provati, questo viene subito smentito. Anche i seggioloni per la pappa sono caratterizzati da precise peculiarità e per questo ne esistono molte tipologie diverse, che si differenziano per lo più per i materiali ed ovviamente estetica. Solitamente il seggiolone viene utilizzato dall’inizio dello svezzamento e fino ai 36 mesi di età, quindi quando il bimbo pesa circa 15 kg. Quali sono gli elementi distintivi di un seggiolone? Sicuramente sono il confort e la sicurezza. Il modello che meglio abbraccia le esigenze è quello comodo, ma che riesce a mantenere in posizione eretta il bimbo mentre mangia. È, dunque, consigliabile optare per un modello che possa adattarsi alla rapida crescita del piccolo e che sia magari sfoderabile e lavabile. In commercio… Leggi Tutto