I migliori prodotti per lo svezzamento: come scegliere il seggiolone per la pappa 

Possono sembrare tutti simili, ma controllando le caratteristiche e andando a leggere tutte le recensioni di chi li ha già provati, questo viene subito smentito.

Anche i seggioloni per la pappa sono caratterizzati da precise peculiarità e per questo ne esistono molte tipologie diverse, che si differenziano per lo più per i materiali ed ovviamente estetica.

Solitamente il seggiolone viene utilizzato dall’inizio dello svezzamento e fino ai 36 mesi di età, quindi quando il bimbo pesa circa 15 kg.

Quali sono gli elementi distintivi di un seggiolone? Sicuramente sono il confort e la sicurezza. Il modello che meglio abbraccia le esigenze è quello comodo, ma che riesce a mantenere in posizione eretta il bimbo mentre mangia. È, dunque, consigliabile optare per un modello che possa adattarsi alla rapida crescita del piccolo e che sia magari sfoderabile e lavabile.

In commercio ci sono modelli che comprendono un comodo schienale spesso imbottito capace, grazie al design classico, di adattarsi a tutti i tipi di arredamento.

Altri modelli sono comprensivi di uno sparti gambe rigido e di una cintura con chiusura a cinque punti, in modo da aumentare la sicurezza per il bimbo.

Ci sono seggiolini che hanno anche lo schienale reclinabile, funzionalità che permette di posizionare il bimbo in cinque posizioni diverse, oltre che poter regolare l’altezza semplicemente in modo da seguire la naturale crescita del bambino.

Grazie a questi modelli il poggia gambe si può adattare all’inclinazione dello schienale del seggiolone che riesce a trasformarsi in una comoda sdraietta. Grazie a questo strumento, dunque, il bambino potrà usare il seggiolone oltre che per mangiare anche per riposarsi e addormentarsi dopo aver pranzato o cenato.

Si tratta della soluzione più pratica soprattutto per chi ha poco spazio a disposizione perché quando non viene usato il seggiolone può essere richiuso e occupare poco spazio. Questi sono i seggioloni richiudibili e tutte le informazioni su questi modelli le trovate qui.

Esistono anche modelli che pesano pochissimo e vengono realizzati con materiali del tutto atossici. Se la pulizia è tra le attenzioni principali che si hanno per alcuni seggioloni basta una semplice passata con la spugna per pulire adeguatamente la seduta.

Quasi tutti i seggioloni sono realizzati in materiale idrorepellente, utile a proteggere l’imbottitura, in caso di macchie: quando il seggiolone si sporca, infatti può essere sistemato in pochi attimi.