Quanto è importante la potenza del nostro cuociriso

Il cuociriso è uno strumento elettrico che quindi funziona sempre a corrente, pertanto presenta anche di base un certo consumo che dipenderà principalmente dalla sua capacità interna, ma anche dalla potenza del motore e dai programmi di cui è fornito. I modelli più piccoli di cuociriso sicuramente sono quelli che sostanzialmente vengono venduti come mini cuociriso, diciamo che possono funzionare con 300-500 Watt. Ma quelli che hanno delle capienze che superano il litro possono anche arrivare a 700 Watt. Naturalmente questo dato spesso viene sorvolato, ma all’effettivo va invece considerato anche per ottimizzare la macchina e le sue prestazioni in base al nostro bisogno. Diciamo che le tipologie digitali di cuociriso che sono anche multifunzione hanno dei consumi maggiori e spesso anche una potenza maggiore non connessa alla dimensione, infatti possono arrivare anche a 1000 Watt, e i modelli più professionali che spesso troviamo utilizzati nelle cucine dei ristoranti, hanno una capacità superiore a 20 litri e arrivano a consumare tra i 1440 e 2000 Watt. Ovviamente questi ultimi sono modelli completamente sconsigliati a chi deve utilizzare il cuociriso in casa in famiglia.

In ogni caso se stiamo cercando di ottimizzare al massimo i consumi energetici di sicuro la cosa ideale è quella di sfruttare al meglio il cuociriso, per esempio vi sarà consigliato di effettuare la cottura contemporanea di riso e verdure o altri alimenti, non solo per far insaporire il riso, ma anche per risparmiare sui tempi e sull’energia.

Sul mercato è possibile acquistare come detto diverse tipologie di cuociriso, queste differiscono perciò anche per il prezzo e per le funzioni proposte e le dimensioni in termini di peso e di spazio occupato in cucina. Ovviamente chi vive da solo oppure in coppia e magari ha poco spazio in cucina, sarà portato a scegliere un modello di cuociriso più piccolo e meno potente. Ma non fatevi ingannare, dei cuociriso poco potenti possono portare a dei risultati effettivamente non ottimali, e spesso essere anche piuttosto dispendiosi, considerando che non riescono a cuocere in tempi brevi il riso come vorremmo.